ansia

L’ ANSIA

L’ ANSIA

L’ansia si caratterizza come una condizione di tensione che si manifesta con timore, apprensione, attesa inquieta e, spesso con una serie di correlati fisiologici come tremori, sudorazione, palpitazioni, senso di affaticamento, difficoltà a respirare normalmente.

L’ansia è caratterizzata da:

una attivazione eccitatoria di tipo “tensivo” e “apprensivo” con correlati fisiologici evocanti il senso di sopraffazione, come l’accelerazione dei battiti cardiaci e palpitazioni, aumento di pressione, respirazione veloce, talvolta sino al senso di soffocamento, tensione muscolare e rigidità, o all’opposto astenia, iperproduzione gastrica, iperidrosi (sudorazione eccessiva);

vissuti di paura, timore, inquietudine, insicurezza;

produzione di pensieri invasivi, con l’esperienza del non-controllo e disintegrazione.

Dal punto di vista emotivo, l’ansia causa un senso di terrore o panico, nausea e brividi.

Dal punto di vista comportamentale, si possono presentare sia comportamenti volontari sia involontari, diretti alla fuga o all’evitare la fonte dell’ansia.

Questi comportamenti sono frequenti e spesso non-adattivi, dal momento che sono i più estremi nei disturbi d’ansia.

Nella maggior parte dei casi in cui si verifica una alterazione della “regolazione emozionale”, ossia ogni modificazione della capacità di regolare le emozioni mantenendole entro un range accettabile per l’individuo, quando emerge uno stato di ansia, è inoltre centrale la sensazione di allarme e una marcata alterazione del tempo interno.

Ogni individuo ha una propria storia di vita, quindi l’ansia sarà diversa per ciascuno e così le sue cause, per cui ciascuno apparirà più vulnerabile rispetto a certi eventi di vita significativi dal punto di vista emotivo piuttosto che verso altri.

Eventi che possono generare in lui più facilmente il vissuto di ansia, sarà insieme allo psicoterapeuta a cui si affida che la persona potrà comprendere e superare queste difficoltà.

Ansia, fobie e attacchi di panico, queste manifestazioni sono la formula più comune è più diffusa per esprimere una difficoltà di adattamento alla realtà.

La persona che comprende di avere un problema legato all’ansia che  impedisce la spontanea espressione di tutte le sue potenzialità è una persona che soffre e ha sofferto, la sua storia di vita lo ha portato a trovare forme di adattamento che si rivelano poi essere la fonte del sintomo.

Tuttavia non è utile una comprensione intellettuale del disturbo, solo quello non serve, e può essere, anzi, fonte di ulteriore frustrazione.

Quello che è utile in questi casi è cercare di uscire dal cerchio chiuso della coazione a ripetere inserendo un elemento umano, cercando una modalità nuova e “più sana” di comunicazione.

ARGOMENTI ARGOMENTI DI PSICOLOGIA E PSICOTERAPIA

blu psicologo milano

PSICOTERAPIA ON-LINE

blu psicologo milano

Donato Saulle

meccanismi psicologo milano

blu psicologo milanoPsicologo Milano – Psicoterapeuta – Via San Vito, 6 (angolo Via Torino) – MILANO – Cell. 3477966388blu psicologo milano